L’haiku. Dipingere con le parole

I poeti sono allo stesso tempo artisti e cantori. Scrivono versi mossi dal cuore oltre che dalla mente. Per questo le belle poesie possono suscitare emozioni. Possono anche far riflettere, ridere o piangere. Un libro dice al riguardo: “Spesso una poesia altro non è che parole disposte in modo da avere un effetto profondo e immediato. Questo è in parte il motivo per cui le grandi poesie sono assolutamente indimenticabili”. — The Need for Words.

Continua a leggere

Haiku. Il pensiero

Lo haiku (俳句) pronuncia giapponese /haiku/ con tono basso su /ha/ e tono alto su /iku/, e opzionalmente con abbassamento tonale alla fine, è un componimento poetico creato in Giappone nel secolo XVII di tre versi caratterizzati da cinque, sette e ancora cinque sillabe (5 / 7 / 5).
Tradizionalmente gli haiku non hanno alcun titolo.

Continua a leggere

Note di luna

Un candelabro.
Il pianoforte e le rose, dita.
S’apre la luna.

______________

Nara di pioggia.
La mia finestra sul mondo.
I grilli e le viole.
_____________

Stravolti –
gravidi d’umido silenzio
i nostri corpi stretti