Napoli. Il polpettone

Il polpettone è uno dei piatti di carne più conosciuti e preparati in tutta la nostra penisola. Purtroppo non è semplice individuarne le origini. Così come le polpette, inizialmente era considerato un piatto “povero”, nato in ambienti umili per riciclare gli avanzi della carne e successivamente rivisitato, così da diventare un piatto “nobile”.

Il polpettone napoletano si differenzia dalle altre varianti regionali, in quanto la farcitura è a base di uova, salame e provolone e la cottura viene ultimata nel sugo.

Per quanto riguarda il nome, alcuni sostengono che derivi dal sostantivo “polpa”: si utilizzavano le parti più morbide degli animali (ovvero la polpa) e venivano mescolate ad altri pochi ingredienti di scarto. Altri affermano che derivi dal sostantivo “polpetta”, in quanto non è altro che una sua variante dalle dimensioni notevolmente più grandi e tagliato a fette.

A fine Ottocento nei manuali di cucina compaiono le prime notizie e ricette sul polpettone. Il più importante è l’ “Appendice della traduzione italiana de Il cuoco reale e cittadino dedicata ad “alcune vivande all’italiana d’ottimo e d’ultimo gusto”.

Origini e antica ricetta del polpettone napoletano

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...