M. Montessori. Il metodo

Le indicazioni di Maria Montessori per i genitori

Anche piccoli gesti fatti con “genuinità” possono essere dannosi per un bambino. I genitori possono sbagliare in tanti modi, l’educazione è un vero campo minato! E’ per questo che hanno un ruolo difficile reso ancora più arduo dal proprio vissuto.

Un esempio? Se un bambino sta svolgendo un compito e fa cadere tutto a terra, il genitore è portato a dire “guarda che hai combinato! Lascia, ora faccio io” Quel “lascia ora faccio io“, può penalizzare moltissimo l’autostima nascente del bambino.

Evitate di fare le cose al posto di vostro figlio e se sbaglia spiegategli come porre rimedio! Temete che vostro figlia possa avere poca fiducia in sé? Leggete l’articolo 10 indicatori di bassa autostima nei bambini.

E’ durante l’infanzia che si struttura la personalità e, in questo periodo, il bambino non ha idea di “chi è” quindi si limita a essere come voi lo fate sentire. Il bambino è il riflesso delle emozioni che voi innescate in lui.

  1. I bambini sono come spugne e imparano osservando tutto ciò che li circonda: siate il miglior esempio per loro! 
  2. Se criticate i vostri figli, la prima cosa che impareranno sarà giudicare con severità se stessi e il prossimo.
  3. Imparate a elogiare le loro buone azioni, con gli elogi i bambini impareranno a dare valore alle cose.
  4. Se i bambini vivono in ambiente ostile (se vivete un conflitto con vostro marito o vostra moglie, situazioni conflittuali in ambiente familiare o siete ostili nei confronti del bambino stesso) il bambino imparerà a litigare.
  5. Se sminuite i loro bisogni o li schernite, i bambini diventeranno introversi e timidi.
  6. Non fate le cose per loro conto ma insegnate ai bambini a fare le cose da soli.
  7. State attenti ai loro bisogni. I bambini sono come voi li fate sentire.
  8. Se proiettate sui bambini sensazioni negative, svilupperanno un senso di colpevolezza e una scarsa autostima.
  9. Fategli capire che le loro idee sono sempre ben accette anche “quando stanno parlando i gradi”.
  10. Se vivono in un ambiente in cui si sentono curati, integrati, amati e necessari, impareranno a trovare l’amore nel mondo e non cadranno in rapporti sbagliati.
  11. Non parlate male dei vostri figli, soprattutto in loro presenza.
  12. Quando vi rivolgete a loro, fatelo sempre nel migliore dei modi. Offrite loro il meglio di voi.
  13. Ascoltate sempre i bisogni dei vostri figli, rispondete alle domande che vi fanno e siate quanto più chiari possibili.
  14. Le imposizioni possono dare risultati nel breve termine ma ricordate che allontanano sempre più l’attenzione da quelli che sono i reali bisogni del bambino.
  15. La disciplina ha un significato se è autodisciplina, educate i bambini alle responsabilità e non alle regole

Tutta la pedagogia di Maria Montessori si basa sull’assunto che l’autodisciplina.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...