Princesa

Lettera 21. Si abbandonò a Lui, chinando il capo sul petto di quell’Uomo, come fosse stata la cosa che aveva più atteso in vita. Lenta adagiò la testa all’altezza sinistra, perdendosi nel suo battito, quel petto selvaggio, infinito, che sembrava potesse contenerne due di cuori dentro racchiusi, forti a pulsare. Adorava quel petto e il suo modo di fare l’amore con lei.

Annunci

Princesa

Lettera 21. Era meraviglioso per lei potersi aprire a Lui. confidargli tutti i suoi pensieri, le sue fantasie, senza essere giudicata, essere se stessa, senza argini, nè nascondigli. Era meraviglioso per lei sentirsi nuda davanti ai suoi occhi.

_angelisenzamemoria

tiasmo

Lettera 21. Lente le sue dita tremanti, presero a carezzare quel respiro, dolcemente, con delicatezza infinita, con cura lungo tutta la sua riga, cullandoselo nel cuore, quel muscolo furioso a battere indomito nel suo petto, scaldandolo col proprio fiato.

E perdendo fuori lo sguardo, dietro i vetri della finestra, contemplando il cadere lieve della neve ad imbiancare le colline, svegliando in un manto gelato la città addormentata, Mattia strinse i pugni, sullo scempio della natura umana a divorare se stessa.

Continua a leggere